Trichoglossum hirsutum, lingua pelosa, identificazione

Phylum: Ascomycota - Classe: Leotiomycetes - Ordine: Helotiales - Famiglia: geoglossaceae

Distribuzione - Storia tassonomica - Etimologia - Identificazione - Fonti di riferimento

Trichoglossum hirsutum, lingua pelosa

Una lente manuale è tutto ciò che serve per essere in grado di vedere le minuscole proiezioni simili a peli sulla superficie portante delle spore che separano le specie di Tricholossum dalle terre lisce ma per il resto molto simili di Geogolossum . Successivamente, l'identificazione della maggior parte delle specie di Earthtongue richiede uno studio microscopico.

Trichoglossum hirsutum, Hairy Earthtongue, Inghilterra

Distribuzione

The Hairy Earthtongue Trichoglossum hirsutum è ampiamente distribuito e un ritrovamento occasionale in Gran Bretagna (tra cui Inghilterra, Galles e Scozia) e Irlanda; tuttavia, a causa delle sue piccole dimensioni e dell'aspetto criptico, questo fungo del piccolo club è molto facilmente trascurato. La lingua terrestre pelosa si trova anche nell'Europa continentale e si dice che sia presente in molte parti del Nord America.

Storia tassonomica

Questa specie di lingua terrestre fu descritta nel 1794 da Christiaan Hendrik Persoon, che le diede il nome scientifico binomiale Geoglossum hirsutum. Fu il micologo francese Jean-Louis Émile Boudier che nel 1907 trasferì questa specie al genere Trichoglossum (che lo stesso Boudier aveva creato nel 1885), stabilendo così il suo nome scientifico attualmente accettato come Trichoglossum hirsutum .

Sinonimi di Trichoglossum hirsutum includono Geoglossum hirsutum Pers.

Trichoglossum hirsutum è la specie tipo del genere Trichoglossum .

Etimologia

Il nome del genere Trichoglossum deriva da Tricho - che significa con i peli (un riferimento alle minuscole spine simili a peli, note come setae, sulla superficie spore) e - glossum che significa lingua. Lo specifico epiteto hirsutum significa anche pelosa.

Guida all'identificazione

Trichoglossum hirsutum, Gloucestershire

Stroma (corpo di frutta)

Tipicamente alti complessivamente da 3 a 8 cm, gli stromi sono neri e simili a mazze, comprendenti una sezione fertile dentellata longitudinalmente tipicamente lunga 2 cm al di sopra di un fusto infertile più o meno cilindrico e vellutato.

Setae di Trichoglossum hirsutum

Setae

La parte fertile è ricoperta da rigide spine nere lunghe 150-225µm che si estendono oltre le punte degli aschi.

Mostra un'immagine più grande

Setae di Trichoglossum hirsutum , Lingua pelosa

Setae X

Asci di Trichoglossum hirsutum

Asci

Cilindrico, 180-220 x 20-24µm; 8-spore, con le spore in mazzi paralleli - non diversamente dalle mani di banane sottili.

Mostra un'immagine più grande

Asci di Trichoglossum hirsutum , Lingua pelosa

Asci X

Spore di Trichoglossum hirsutum

Spore

Ascospore allungate da cilindriche a fusiformi con base acuta e apice arrotondato; pareti abbastanza spesse; liscio, 80-195 x 5-7 µm; multiseptato (solitamente 15 settato).

Mostra un'immagine più grande

Spora di Trichoglossum hirsutum , Lingua pelosa

Spore X

Impronta sporale

Marrone chiaro.

Parafisi di Trichoglossum hirsutum

Parafisi

Le parafisi sono filiformi, di 2-3 µm di diametro e si estendono leggermente oltre le punte degli asci; curvo o arrotolato all'apice; 4-6µm di diametro.

Mostra un'immagine più grande

Parafisi di Geoglossum cookeanum

Spore X

Odore / sapore

Non distintivo.

Habitat e ruolo ecologico

Sul terreno in prati non migliorati e in dune coperte di muschio, spesso su terreno acido.

Stagione

Da giugno a novembre in Gran Bretagna e Irlanda.

Specie simili

Il Geoglossum cookeanum è una lingua terrestre simile che cresce negli stessi habitat, ma non ha peli sulla sua superficie fertile.

Xylaria polymorpha è un ascomiceta di dimensioni simili. Cresce su legno duro morto e i suoi stromi (corpi fruttiferi ascomiceti composti) non sono generalmente compressi lateralmente o dentellati.

Fonti di riferimento

Affascinato da Fungi , Pat O'Reilly 2016.

Dizionario dei funghi ; Paul M. Kirk, Paul F. Cannon, David W. Minter e JA Stalpers; CABI, 2008

La storia tassonomica e le informazioni sui sinonimi in queste pagine sono tratte da molte fonti, ma in particolare dalla Checklist GB della British Mycological Society of Fungi e (per i basidiomiceti) dalla Checklist di Kew del Basidiomycota britannico e irlandese.

Ringraziamenti

Questa pagina include immagini gentilmente fornite da Simon Harding.